Nasce il Network LAVORITALIA, il nuovo HUB produttivo delle imprese italiane

Il network LAVORITALIA, promosso da Sportello Lavoro ed inizialmente composto dalle sei sigle datoriali che hanno sottoscritto il protocollo d'intesa siglato il 7 dicembre 2018, è aperto su base volontaria a tutte quelle organizzazioni che intendono condividerne i 10 principi enunciati dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan in occasione del Forum di Davos del gennaio 1999, integralmente adottati quale codice etico della piattaforma LAVORITALIA per celebrare il ventennale del programma costituente l'United Nations Global Compact e di cui Sportello Lavoro, attraverso il proprio ente gestore, è agente per l'Italia sin dal 2007. 

Operativo dal 2019 come rete di imprese ai sensi del D.L. 10 febbraio 2009, n°5 e s.m.i., gestirà anche l'ingente dotazione finanziaria stanziata dal Fondo Nazionale Sviluppo per l'attuazione e l'implementazione anche delle politiche attive per il lavoro e la crescita promosse dal Governo Italiano. L'ente opererà a supporto delle imprese italiane e nei confronti dei terzi dotato di propria autonomia patrimoniale e soggettività giuridica adottando la forma tipica del consorzio.

Nasce così pertanto il Consorzio Nazionale LAVORITALIA operativo su tutto il territorio nazionale grazie anche alle varie stutture proxy convenzionate.  

Per celebrare il centenario dell'ILO (International Labour Organization) il Fondo Nazionale Sviluppo interviene con una serie di iniziative mirate a sviluppare, tramite il Network LAVORITALIA, lo sviluppo occupazionale di qualità nel paese.

L'ampiezza della crisi richiede difatti una nuova visione per il lavoro e per l'economia del paese, il problema è strutturale e non può essere risolto attraverso riforme parziali. Questo il messaggio principale del Direttore dell'International Institute for Labour Studies dell'ILO Raymond Torres a Roma durante il suo incontro tenuto addietro con governo e parti sociali in Italia.

Nella sua intervista allora rilasciata a RAINews 24 e di seguito proposta Torres sollecitava l'Italia ad adottare una serie di misure per superare la crisi, tra queste politiche attive più forti, investimenti produttivi, riduzione del carico fiscale sul lavoro e soprattutto un piano di emergenza per l'occupazione giovanile.

STATUTOSTATUTO [298 Kb]

*** I 10 Principi ***

Diritti Umani
Principio I Alle imprese è richiesto di promuovere e rispettare i diritti umani universalmente riconosciuti nell'ambito delle rispettive sfere di influenza; e di Principio II assicurarsi di non essere, seppure indirettamente, complici negli abusi dei diritti umani.
 
Lavoro
Principio III Alle imprese è richiesto di sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettiva; Principio IV l'eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorio; Principio V l'effettiva eliminazione del lavoro minorile; Principio VI l'eliminazione di ogni forma di discriminazione in materia di impiego e professione.
 
Ambiente
Principio VII Alle imprese è richiesto di sostenere un approccio preventivo nei confronti delle sfide ambientali; di Principio VIII intraprendere iniziative che promuovano una maggiore responsabilità ambientale; e di Principio IX incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l'ambiente.
 
Lotta alla corruzione
Principio X Le imprese si impegnano a contrastare la corruzione in ogni sua forma, incluse l'estorsione e le tangen

Domanda di adesione impresa al Network LAVORITALIA